lunedì 31 ottobre 2011

Confusione



Matteo Renzi, nello scorso weekend, ha tenuto un evento, tutto incentrato su sé stesso. 
Non che mi interessino granché i problemi interni del PD, ma se quest'uomo diventasse importante in qualche modo sarebbe un vero problema

venerdì 28 ottobre 2011

White block



Dopo la prima pagina del Tempo del 17 Ottobre (sopra), ecco arrivare il "White Block" con una messa e una bella fiaccolata riparatrice per la madonnina rotta il 15. 

Piccoli chirichetti crescono



Questi indignati sono tremendi. 
Non bastano le pratiche da chirichetti fondamentalisti dell'ambientalismo, mostrate a "L'infedele" all'indomani della manifestazione del 15 ottobre, che hanno suscitato una vasta reazione di derisione, in rete come per strada.

Ora tocca al TAV Torino-Lione



Ieri la Camera ha approvato una mozione dell'IdV che impegna il Governo a cancellare i fondi previsti per il ponte sullo Stretto. Anche se c'è ancora spazio per qualche colpo a sorpresa, pare proprio che questo assurdo progetto sia destinato alla cancellazione.

giovedì 27 ottobre 2011

Ma allora ha ragione Bossi



Ancora sulla storia di Trony di Ponte Milvio. Mi sono appassionato. 

Lasciate stare, per carità!



Ultimamente, contro la dilagante precarietà giovanile si sono espressi molti esponenti pubblici:

Shopping Bloc

Sti maledetti Black bloc, vogliono pure comprare gli articoli elettronici, finendo con risse e vetrine infrante!

Ecco che succede


Ecco che succede a svendere tutto al libero mercato, cosa dobbiamo mangiare adesso?
Ecco che succede a valutare tutto in denaro, come se la democrazia avesse un prezzo.

mercoledì 26 ottobre 2011

Succede solo in Italia

Così hanno detto tutti sul 15 Ottobre.

Superpensioni (nun te reggae più)



Il povero sistema pensionistico non viene mai lasciato in pace.
E' evidente che qualcosa sulle pensioni va fatto. Abbiamo una popolazione (europea e italiana) che invecchia progressivamente: nel 2040 gli ultrasessantacinquenni saranno più della metà delle persone in età da lavoro. Ma siccome, come al solito, qui si sta giocando con la vita della gente, preferirei un lungo dibattito pubblico, visto che da più parti ci confermano come non ci sia un problema a breve per i conti dell'INPS.
Invece, quei geni della BCE e di Merkozy ci chiedono l'innalzamento a 67 per decreto, così, in due giorni.
Perché?

martedì 25 ottobre 2011

Datemi il concordato fiscale!



Raccolgo il suggerimento di un collega.
Giustamente, in caso di "concordato fiscale" (non chiamatelo condono che si arrabbiano), sarebbe il caso per noi lavoratori parasubordinati o dipendenti di rinunciare al sostituto di imposta da parte del datore di lavoro, in modo da pagare successivamente solo un terzo delle tasse che normalmente paghiamo, così come tutti quegli evasori (buoni di cuore, visto che non li prenderanno mai altrimenti) che decideranno di venire a patti con l'Agenzia dell'Entrate.

lunedì 24 ottobre 2011

Attenti al lupo



Oggi, due chicago-boys de noantri, sul corriere, ci provano.
Nel loro sforzo di dare una scossa al sistema economico italiano, danno una serie di "dritte"

Non c'è niente da ridere



Incredibilmente, per la seconda volta nella brevissima vita di questo blog, mi tocca difendere il 
Governo. Se me l'avessero detto, quel 9 ottobre, mi sarei andato a fare una passeggiata. Invece, dopo il povero Frattini che interveniva, giustamente, contro l'asse franco-tedesco, mi tocca difendere nientepopòdimenochè il signor Presidente del Consiglio, l'onorevole Silvio Berlusconi.

domenica 23 ottobre 2011

Nessuno tocchi il finanziamento pubblico



Cercherò di chiarire quello che, secondo me, è un equivoco ventennale e uno dei più beceri argomenti populisti: il finanziamento pubblico, sia quello verso i partiti che verso i giornali. 
Ovviamente sono due cose diverse, ma spesso accomunate nel pensiero della gente, e comunque la ratio che li giustifica è la stessa.

sabato 22 ottobre 2011

Vogliamo finire come la Grecia?



Linkiesta.it ha appena diffuso un rapporto della troika secondo cui la Grecia sarebbe, di fatto, fallita.
Con amarezza, devo constatare che avevamo ragione ad affermare che le misure di austerity imposte dai dittatori dell'economica globale non faranno altro che provocare recessione e spogliare i Paesi delle proprie ricchezze. Ad Atene è già successo.

venerdì 21 ottobre 2011

Repubblica criminale



Stiamo assistendo in questi giorni ad una campagna qualunquista di odio contro chiunque abbia rovinato l'operazione che il partito di Repubblica, legittimamente, intendeva svolgere sabato 15, portando in piazza migliaia di persone, di ogni estrazione, che cantavano e ballavano pacificamente la propria indignazione.
Stiamo assistendo ad accuse di terrorismo e di eversione verso centri sociali, nonché a squallide e pericolose cacce all'uomo a partire dalle foto del corteo.

La bassezza di Scilipoti



Giusto per darvi un'idea del mio interesse per le vicende dei parlamentari, totalmente distanti dai problemi reali della gente, vi volevo rendere partecipi di un fatto.
Vedendo le immagini di Scilipoti e Berlusconi al primo congresso dei Responsabili, non mi ha colpito né il fatto che non sapessero l'inno di Mameli, né che, entrando, Berlusconi abbia iniziato a baciare tutti come se fossero a una sagra di paese, né tanto meno le dichiarazioni di Berlusconi, né, infine, che "all’improvviso è spuntato anche un gruppo di modelle in blu elettrico con tacchi a spillo e minigonne vertiginose"
No, c'è solo una cosa che mi ha colpito.

giovedì 20 ottobre 2011

Razze reali



Carla Bruni ha partorito. Estiqaatsi penserebbe che è una bella cosa avere un figlio.
Carla non vuole che sua figlia sia oggetto dell'attenzione del pubblico. 
Legittimo, anche io lo farei. Lo farei però, se fossi stato coerente da sempre, nel non dare la mia vita in pasto alla stampa e al voyeurismo del popolino. 

Gheddafi può aspettare



In tutta onestà Gheddafi sembra essere stato un dittatore feroce, ma pare anche che abbia operato riforme positive, laiche e socialiste, in un paese altrimenti preda del fondamentalismo e dello scontro fra tribù. Propendo per la prima ipotesi, come tutti, ma per onest il mio giudizio su di lui rimane sospeso.
In tutta onestà, questo non mi mette in ansia più di tanto.
Mentre i giornali titolano questo a nove colonne (virtuali), tuttavia, in Italia succedono un po' di cose che potrebbero incidere di più sul nostro futuro.

Divertimento gratuito



E' sempre più difficile e costoso trovare spettacoli che facciano veramente ridere, in giro per Roma. 

Garantisti a corrente alternata



Sono cresciuto nella convinzione, instillatami dalle istituzioni, dalla famiglia, dai media, dalla scuola, che chiunque è innocente fino a prova contraria. 
I politici, negli ultimi tempi, non hanno fatto altro che ripetere questo sacrosanto concetto, man mano che finivano in giudizio Berlusconi, Andreotti, Dell'Utri, Papa, Verdini, Bertolaso, Penati, Tedesco et cetera. Anche una volta che qualcuno veniva condannato in primo o in secondo grado di giudizio, ci è sempre stato chiesto giustamente di aspettare il completamento dell'iter, prima di trarre conclusioni.

martedì 18 ottobre 2011

Maronity report



Oggi, il simpatico Ministro degli Interni Maroni ha relazionato alla Camera sui fatti di sabato. 
Non so se vi rendete conto quanto sia grave quanto da lui proposto affinché non accadano nuovi disordini.

Amanti della delazione



Ho detto apertamente, più volte, che coloro che hanno ingaggiato la battaglia con le Forze dell'Ordine a San Giovanni non erano pochi e se hanno reagito così, pur rovinando la manifestazione e il movimento, una qualche ragione dovevano averla. Erano semplicemente troppi per pensare che fossero semplicemente tutti pazzi o delinquenti.
Ora, mi fa profondamente schifo questo moto giustizialista che ha invaso la nazione.

Vi dovrei sostenere per questo?



E' notizia di domenica che i poliziotti chiedono una sottoscrizione ai cittadini per pagarsi la benzina.
Ora mi chiedo, cari poliziotti, per cosa vi dovrei sostenere?


Beppe Grillo uno di voi



Vedendo i risultati delle elezioni per la Regione Molise, non voglio sostenere, come fa il corriere, che il Movimento 5 Stelle ha tolto al centro-sinistra il 5,6%. Non è detto, infatti, che quegli elettori, qualora il movimento di Grillo non si forse presentato, avrebbero votato tutti per Frattura. Conoscendo le istanze del M5S, molti non avrebbero votato. 

lunedì 17 ottobre 2011

Cento idioti?



Ora, non vorrei far valere la mia laurea in ingegneria, ma a me non pare proprio di contarne solo cento come dicono
Forse era qualcuno di più. Qualche migliaio in più, come si evince dal video.

Qualcosa che vale la pena di leggere



Ho letto troppi commenti fotocopia sulla giornata di sabato.
Commenti stupidi e accademici, senza alcuna vera capacità di analisi.
Sono così tanti che veramente non è possibile farne una lista. Basta farsi un giorni su quasi tutti i siti online dei giornali, e sulla maggior parte dei blog famosi.

domenica 16 ottobre 2011

Black bloc


Alcune considerazioni sulla manifestazione di ieri, doverose nel mare delle solite cazzate e dell'inqualificabile qualunquismo che regna ogniqualvolta anche solo una vetrina viene rotta, figuriamoci stavolta.
In tutta onestà, non voglio fare considerazioni morali su tutti coloro che ieri hanno deciso di agire così. Credo che non si possa fare un processo morale pubblico, mai. Lo faceva la Chiesa Cattolica secoli fa e sappiamo che risultati ha prodotto (vi ricorda niente la parola inquisizione?).
A me interessa il lato politico della questione.
Innanzitutto vorrei rimarcare come quelli di ieri non fossero "black bloc". 

sabato 15 ottobre 2011

La storia siamo noi




In procinto di uscire per la manifestazione, voglio lasciarvi questa canzone di De Gregori:


La storia siamo noi, nessuno si senta offeso,
siamo noi questo prato di aghi sotto il cielo.
La storia siamo noi, attenzione, nessuno si senta escluso.
La storia siamo noi, siamo noi queste onde nel mare,
questo rumore che rompe il silenzio,
questo silenzio così duro da masticare.
E poi ti dicono "Tutti sono uguali,
tutti rubano alla stessa maniera".

Che cazzo volete saperne voi?



Oggi avrà luogo la più grande giornata di manifestazioni su scala mondiale che abbia mai avuto modo di vedere, e forse che sia mai esistita.
Si va in piazza, in tutto il mondo, per richiedere un cambiamento globale, in netta opposizione con le misure economiche e politiche varate dagli Stati in relazione alla crisi economica. 
Non è poco, miei cari. E' tantissimo.
E quindi, sono preda, insieme a tanti compagne e compagni (si può dire ancora, o mi devo scusare?), di un'eccitazione e di un'altra serie di sentimenti che sono veramente difficili da descrivere. 

venerdì 14 ottobre 2011

Fiducia nel prossimo



Mentre molti si strappano le vesti per l'ennesima fiducia ottenuta dal Governo Berlusconi IV, voglio dare un messaggio di speranza.
Sono anni, forse decenni (non ricordo molto della Prima Repubblica) che il Parlamento è totalmente slegato dalla realtà della società civile. Questo scollamento, di cui ormai tutti parlano, ha generato quel moto di indignazione che serpeggia tra la popolazione, che si è concretizzato nei vari Movimento5Stelle, Popolo Viola, #bastacasta (movimenti che di Politica, con la P maiuscola, parlano veramente poco).
Vi devo dire che io non ho mai preso a cuore questa questione. Sia ben chiaro, non amo particolarmente i parlamentari e i loro privilegi. Però ritengo questa questione come secondaria, poiché vi è un problema più grande che affligge il nostro Paese. 

Vaffanculo alla maggioranza



Sarò istantaneo.
Mi si accusa di avere un comportamento poco consono alla civile convivenza democratica condominiale che qui di seguito espongo:
Articolo 1 - mi si accusa di appiccicare le chewingum negli spioncini delle porte condominiali, di confondere le lettere nelle buche delle poste condominiali, di pulirmi le scarpe sui tappetini degli altri condomini non che amati colleghi di appropriarmi delle lampadine condominiali per uso privato, non che per più grave, di scrivere e spedire lettere anonime al qui presente e amato Amministratore.
Non è vero non è vero.

giovedì 13 ottobre 2011

Critici cinematografici


Oggi è uscito un articolo di Dino Amenduni sul ilfattoquotidiano.it riguardo a #occupiamobancaditalia. Amenduni prende posizioni che in genere trovo abbastanza condivisibli. Stavolta, proprio no. 

Momento simbolo

foto Lingria su corriere.it
Amo la fotografia, perché in uno scatto si può descrivere meglio che con 100 video, suoni e parole un momento.
In questo caso, quello descritto è il momento di un Paese intero.

Qualunquismo devastante

foto di FrankieHiNRG


Ancora su Steve Jobs e sulla storia dei manifesti di Sel.

mercoledì 12 ottobre 2011

Deputati polli



Conosci il tuo nemico, dice un vecchio adagio di Sun Tzu. Allora, mi sono iscritto al feed del blog Camelot Destra Ideale. L'ho fatto ieri, seppur con qualche vergogna. E invece ho fatto benissimo, perché già oggi quest'azione mi ripaga.


Bei momenti

Bellusconitidevvidimmettere - cronologia recente


A quanto pare, la sensazione che il PD chieda solo le dimissioni è sostenuta dai fatti.
Limitiamoci al periodo estivo, dalle elezioni amministrative in poi.
Dopo una breve e non esaustiva ricerca, ho trovato: 

"Il mio partito è differente"



Impressionante la serie di minchiate che riesce a fare il partito di Vendola in uno stesso giorno. La giornata di oggi ne è l'ultimo esempio (ma non il solo).
Da un lato i manifesti a Roma su Steve Jobs, sa cui ora il lider maximo ha preso le distanze.

martedì 11 ottobre 2011

Rinnovo annuale

da elegitto.blog.kataweb.it


    Quello che è successo oggi alla Camera, non mi sembra un incidente tecnico, come dice Lupi a Ballarò. 

    Bellusconitidevvidimmettere



    Dopo che il Governo va sotto alla Camera, Bersani chiede le dimissioni di Berlusconi. 

    Solerzia inattesa



    Ma come è solerte la Polizia che si mobilita con quattro camionette per dei tornelli malfunzionanti.

    Popolana

    Video contro Bossi tutto da gustare. 
    Ecco, semplicemente, per riassumere il mio pensiero, ci vorrebbe più gente come la signora Annarella! 

    Assi



    Sarà che il pensiero corre all'Asse, quello con la A maiuscola del 1936, ma quando sento parlare di assi tra nazioni mi viene sempre l'orticaria. 

    Lettere a Babbo Natale

    da blitzquotidiano.it

    Leggo ora la lettera di supplica di intervento all' UE, scritta da Valigiablu per cercare di arginare l'odioso bavaglio che il Governo vuole imporre ai giornalisti ( e ai blogger, anche se, a quanto pare, questa parte è stata emendata). Il titolo dice: ci avete imposto le misure economiche, ora "imponeteci" la libertà di stampa.

    Cari amici di ValigiaBlu, per quanto apprezzi il vostro tentativo e ritenga fondate le vostre preoccupazioni, non posso condividere il vostro metodo.


    lunedì 10 ottobre 2011

    Uscire dalla crisi



    E' assurdo che i Governi utilizzino fondi pubblici per salvare le banche (vedesi Dexia), solo per squallidi giochetti finanziari, e quasi sempre a fondo perduto. E' la strada scelta dall'inizio della crisi, dal terrore dell'effetto Lehman Brothers.
    Però, come sostengono molti, non si esce così dalla crisi

    Dilemmi democratici

    Da quando è stato fondato, il PD non è mai stato capace di assumere una posizione netta e decisa. Le uniche bandiere che ha portato sempre avanti sono l'antiberlusconismo (se può essere considerata questa una posizione in qualche modo) e le primarie, che più che altro rappresentano un problema di democrazia interna. 
    Giustamente, Cerazade ci fa notare come anche sulle elezioni anticipate il partito non riesca a trovare una sintesi.

    La lunga strada verso il Cairo


    UPDATE: Pare siano ora almeno 24 persone. RIP
    E' di ieri sera la notizia della morte di 19 persone in Egitto, uccise dall'esercito. Diciannove copti, per la precisione, se questo possa fare differenza nel nostro mondo. 
    Quello che mi fa venire in mente questa triste notizia è che la rivoluzione non è quello che viene descritta dai giornali occidentali. 

    domenica 9 ottobre 2011

    Lunga vita a Berlusconi


    Da più parti, ormai ovunque nel Paese, si individua nelle dimissioni di Berlusconi la fine dei problemi dell'Italia. Nulla di più falso. Anzi, io Berlusconi non lo odio manco più. Non più di altri (eh sì, ho usato la parola odio).

    Steve Jobs

    da blogof.francescomugnai.com
    E mi unisco anche io, come primo post serio, alla valanga di post su Jobs. Spero di farlo in modo originale. Secondo me Jobs è stato un grande dirigente di azienda. Ha sempre capito dove tirava il vento e quali prodotti avrebbero venduto. Ha sempre saputo quali nuovi modi di interagire con la tecnologia avrebbero avuto successo e avrebbero reso tanto ad Apple e i suoi azionisti.
    Ma....

    Il blog

    Avevo iniziato a pubblicare un blog, un annetto fa, che però non aveva una conformazione precisa. Spaziava.
    Invece, complice twitter e qualche mio conoscente, ho conosciuto il mondo dei blogger politici di centro-sinistra. Poiché, per formazione, mi ritengo un po' più a Sinistra del centro-sinistra, ho iniziato a cercare blog più affini alle mie convinzioni. I blog di quel tipo che ho trovato sono molto ben fatti, ma semplicemente li trovo troppo lunghi, oppure troppo rabbiosi e rancorosi.
    Non si può leggere una cosa del genere tutti i giorni, ti viene l'acido.
    Leggendo nonleggerlo o metilparaben o sursumcorda, invece, scopri cose interessanti, brevi e scritte  spesso con un filo di ironia.
    Questo è il mio obiettivo. Senza scordare da dove vengo e chi sono (o ero?). Per questo il carattere è quello di un tatzebao.